Menu:

Catasto


Webgis

Presso l’Assessorato della Difesa dell’Ambiente è istituito ai sensi della L.R. n. 4/2007, il Catasto Speleologico Regionale (CSR) per il censimento, l’individuazione cartografica e l’iscrizione delle grotte e delle aree carsiche di rilevante importanza scientifica, culturale, idrogeologica, ambientale e paesaggistica.

Esso rappresenta la documentazione fondamentale ed ufficiale dell’esistenza delle cavità naturali, delle grotte e delle aree carsiche della Sardegna.

Il WebGIS del CSR è lo strumento di visualizzazione dei dati in rete WEB ed è curato dalla Federazione Speleologica Sarda nella cui sede è custodita la documentazione cartacea.

Condizioni e termini legali

CSR Sardegna
Accedi al WebGis Desktop
Accedi al WebGis Mobile
Accedi al Database delle grotte

 

Opzioni di ricerca

Il visualizzatore permette di sovrapporre a una mappa di base i punti georeferenziati degli ingressi e le planimetrie delle grotte.

Un motore di ricerca permette di interrogare il database del CSR, i risultati vengono visualizzati sia come punti sulla mappa (segnalino blu o verde) che come elenco sul lato destro dello schermo.

Parametri

Numero catastale: è possibile eseguire ricerche multiple separando le chiavi di ricerca con il simbolo "+".

Coordinate geografiche: è possibile eseguire ricerche areali partendo da coordinate note di Latitudine e Longitudine WGS84 (gradi decimali) alle quali è necessario associare un raggio di ricerca in metri, valori separati da virgola, come da esempio. (Raggio di default 10000 metri).

Nome e sinonimi - Comune - Località: è possibile eseguire ricerche multiple separando le chiavi di ricerca con il simbolo "+".

Provincia - Zona Catastale

Quota - Sviluppo - Dislivello: indicare un valore minimo e uno massimo. (Funzione disponibile solo sul WebGIS Desktop).

 

Istruzioni d'uso

La schermata iniziale si presenta con la mappa di base inquadrata sulla Sardegna.

E’ possibile passare dalla visualizzazione Mappa alla visualizzazione Satellite (tasti in alto a destra).

In alto sulla destra si accede al pannello dei Filtri di Ricerca (Menù in alto a sinistra WebGIS Mobile).

Tra una ricerca e l’altra è possibile mantenere la precedente inquadratura spuntando il box "Mantieni lo zoom".

In alto a sinistra, l’opzione "Street View" di Google Maps consente di visualizzare le immagini a livello stradale a 360° (trascinare l’omino sul grafo stradale). Per uscire cliccare sulla "X" in alto a destra.

Per conoscere le coordinate di un qualsiasi punto, cliccare sulla mappa con il tasto destro del mouse (pressione lunga WebGIS Mobile). Il marker giallo che individua le coordinate può essere trascinato su una nuova posizione della mappa, o eliminato con un doppio clik (doppio tap WebGIS Mobile).

Dalla finestra informativa del marker giallo è possibile iniziare una ricerca areale, cliccando su "Esegui una ricerca in area circolare". Si accede al pannello di ricerca dove, nel campo Ricerca in Area Circolare, saranno già presenti le coordinate del punto, alle quali è sufficiente aggiungere il raggio dell'area in metri (raggio di default 10000 metri).

Ciascun marker è identificato con il numero catastale della cavità.

In caso di marker sovrapposti fare doppio click per espanderli a spirale, i marker diventeranno gialli (solo WebGIS Desktop).

Nell’elenco dei risultati vengono visualizzati il numero catastale, il nome della grotta, la località e il comune.

Cliccando con il tasto sinistro sul marker o sull’elenco si apre una finesra informativa (infobox) con i dati principali della cavità.

Dall’infobox è possibile accedere alla scheda catastale completa, alla scheda posizionamento (formato pdf) ove presente, e al rilievo (formati pdf e dwf, quest'ultima solo WebGIS Desktop).

Cliccando con il tasto destro (pressione lunga WebGIS Mobile) sul marker (solo per i segnalini verdi) si attiva e si disattiva la planimetria.

N.B.:

1) Per leggere i format pdf dwf (quest'ultimo solo WebGIS Desktop) è necessario aver installato rispettivamente i software gratuiti Adobe Reader e Autodesk Design Review, (si consiglia di abilitare le funzioni browser) liberamente scaricabili dai siti dei produttori.

2) Nel WebGIS Mobile è possibile attivare la funzione di geolocalizzazione.

 

Condizioni e termini legali

I dati sono di proprietà della Regione Autonoma della Sardegna e della Federazione Speleologica Sarda, l’utilizzo è consentito per la sola visualizzazione e consultazione.

La riproduzione completa o parziale dei dati è consentita solo dietro richiesta ufficiale alla FSS tramite la compilazione dell’apposito modulo di richiesta informazioni ambientali.