Menu:

Eventi


Riarmo Grotta di Monte Longos

Sabato 16 Aprile si è svolta la prima fase del progetto di Federazione preparatoria delle immersioni previste nei sifoni a valle della grotta di Monte Longos.
Hanno preso parte a questa iniziativa circa venti speleologi divisi in cinque squadre, quattro all'interno e una di assistenza esterna.
La prima squadra è arrivata al lago che precede il sifone con il preciso compito di sagolare il lago lungo, circa un centinaio di metri, e di installare una corda di quindici metri nei pressi del sifone per assicurare le attrezzature da possibili piene.
La seconda squadra ha continuato a stendere il cavo telefonico fino al sifone e verificato il collegamento con la squadra esterna.
La terza squadra e la quarta squadra hanno rinnovato tutti gli attrezzamenti con attacchi inox e corde nuove gentilmente donate dalla FSS, dallo SCOR, dal GSAGS, dall’USC e dal GSAS. Una squadra e’ arrivata ai traversi nella zona prima del Mare della Tranquillità e, tornando indietro, ha attrezzato fino alla sala grande prima dei rami dei Veci. Rimane ancora da attrezzare una calata, in programma nei prossimi giorni. Un’altra squadra ha invece riattrezzato dall'ingresso fino ai traversi della sala concrezionata, poco prima dei rami fossili. Rimane da attrezzare una zona centrale entro la prima di metà Maggio.
La squadra esterna oltre a provare i collegamenti con l'interno della grotta ha effettuato alcune prove radio tra ingresso grotta e il campo base di Telettotes, verificando che è necessario un ponte di collegamento all'altezza del buco passante con passerella di ginepro.
Una volta organizzate le squadre, preparato i materiali ed effettuato il consueto briefing ai partecipanti, i primi speleologi hanno fatto il loro ingresso in grotta intorno alle ore 11. Dopo circa 12 ore di permanenza in grotta, gli ultimi hanno guadagnato l’uscita intorno a mezzanotte.
Al rientro al campo abbiamo trovato diversi amici che si sono uniti per organizzare una piacevole serata e per andare in grotta il giorno dopo. Si sono uniti inoltre quattro speleologi piemontesi che hanno ben capito il nostro spirito e ci hanno tenuto compagnia fino a tarda notte.
Hanno partecipato speleo dei seguenti gruppi: Speleo Club Nuoro - Speleo Club Oristanese - Gruppo Grotte Oglistra - Gruppo Speleo Ambientale Sassari - Gruppo Speleo Archeologico Giovanni Spano Cagliari - Truma de Arkeo Guturulugia Monte Majore Thiesi- Unione Speleologica Cagliaritana
 
 
Daniele Maugeri  - Tore Buschettu