Menu:

Eventi


Resoconto e foto campo speleo FSS Lanaitto - Oliena

Riattrezzamento Su Bentu e bonifiche grotte

Si è svolto sabato 19 e domenica 20 Ottobre nella valle di Lanaitto in territorio di Oliena in collaborazione con l’amministrazione comunale e la società di gestione dei servizi turistici di Lanaitto "Sardegna Inside"  il campo speleo per il riattrezzamento di parte della ferrata di Su Bentu e la bonifica dai rifiuti della stessa e della Voragine di Tiscali.

Per questa parte di attività abbiamo dato l’adesione al programma "Puliamo il buio" della Società Speleologica Italiana che ultimamente non è più vincolata alla data di Puliamo il Mondo e si può aderire in qualunque periodo dell’anno, ogni qualvolta si organizza una bonifica dai rifiuti di una grotta.

Su Bentu è oggi tornata finalmente a una normale frequentazione speleologica, dopo anni di limitazioni incomprensibili dalla precedente gestione dei servizi turistici appaltati dal comune.

Ora con una nuova gestione e una nuova amministrazione comunale si è riaperto un dialogo che ha portato da subito alla possibilità di poter usufruire delle grotte da parte degli speleologi.

Per questo motivo si è organizzato il riattrezzamento della prima prima parte della grotta (dall'ingresso attraverso i rami alti fino alla teleferica), non sono stati interessati i corrimano dei cavi d’acciaio, considerato il sempre maggior impegno della speleologia nel rispetto e tutela delle grotte si è organizzato anche la bonifica di rifiuti e attrezzatura abbandonata lungo il percorso e la pulizia dei rifiuti abbandonati nella grotta della Voragine di Tiscali nella sala adiacente all’ingresso, il comune ha curato il ritiro dei rifiuti portati fuori dalle grotte.

Il campo base è stato organizzato negli spazi di Budorrai, dove è stato possibile sistemare le tende, e usufruire di uno spazio coperto, il meteo ci è venuto incontro permettendoci di svolgere tutte le attività in tutta tranquillità.

 

La FSS ha contribuito a questo campo, oltre che con l’organizzazione anche mettendo a disposizione corde e altra attrezzatura utile, un ringraziamento anche al gruppo SPECUS e al GSAGS di Cagliari per aver contribuito finanziariamente al campo.

Qualcuno è arrivato a Lanaitto già dal venerdì ma le attività sono iniziate sabato mattina con la preparazione delle squadre, la divisione dell’attrezzatura e la gestione della logistica in grotta, sono state formate sei squadre di circa quattro o cinque speleo che si sono suddivise il percorso e i vari riattrezzamenti. L’obiettivo era la sostituzione delle corde, dei fix e degli anelli nei tratti intermedi e nelle calate tra i cavetti d’acciaio che compongono la ferrata dei rami alti dall’ingresso fino alla teleferica e poi alle calate di Oscilla.

È subito entrata una squadra di servizio per attrezzare la calata del primo vento, lo scivolo Margherita e le piccole discenderie prima del Caos (Sala Cinema) in modo che poi le successive squadre potevano entrare e distribuirsi nelle zone assegnate senza dover gestire tempi morti.

Mentre terminavano l’organizzazione delle squadre un altro gruppo si è organizzato per mettersi in viaggio verso la Voragine di Tiscali e dedicarsi alla bonifica della saletta laterale all’ingresso dove da un ventennio circa erano abbandonati materiali di un vecchio magazzino utilizzato per dei lavori in grotta, sono stati sufficienti due viaggi uno di mattina e uno di pomeriggio e ora la grotta gode di una meritata bonifica che magari andava fatta prima ma non è mai troppo tardi.

Tutte le operazioni, sia a Su bentu che alla Voragine di Tiscali si sono concluse in giornata, nel tempo giusto per cambiarsi e salutarsi con una salutare bevuta per poi essere pronti per la cena. Domenica eravamo tutti liberi, chi si è fatto un giro in grotta per conto suo, un gruppo è entrato a Su Bentu potendo così collaudare il lavoro del giorno prima, chi a Su Bentigheddu a far fare esperienza di di attrezzamento a giovani speleo, un altro gruppo è andato al Guano e altri si sono rilassati in valle.

Hanno partecipato 55 speleologi provenienti da 7 gruppi speleo, CSAD Mazzella Dorgali, Gruppo Grotte Nuorese, Speleo Club Oristanese, Speleo Club Nuoro, Centro Speleologico Cagliaritano, Gruppo Grotte CAI Cagliari, Specus Cagliari.

Un ringraziamento ai due gruppi di Nuoro GGN e SCN per essere stati utili anche nella preparazione logistica in grotta e agli speleo che hanno gestito direttamente le fasi organizzative.

Abbiamo avuto il piacere di avere con noi nella giornata di sabato l’assessore alla’Ambiente del comune di Oliena, Antonio Congiu che insieme a noi ha contribuito alla bonifica della Voragine di Tiscali e con il quale si è anche colto l’occasione per parlare di speleologia e della collaborazione che può mettere in campo l’amministrazione comunale e la comunità di Oliena per il corretto e tranquillo svolgimento dell’attività speleologica e il rispetto e la tutela delle grotte e delle aree carsiche. Di questa presenza lo ringraziamo unitamente alla società di gestione dei servizi turistici della valle.

Siamo soddisfatti anche del fatto che mentre da altre parti della Sardegna ci sono chiari segni di ostacolo e limitazioni non comprensibili per la nostra attività, a Oliena hanno colto l’occasione per mandare un rappresentante per conoscere cosa facciamo sul campo e continuare il dialogo iniziati mesi fa.

Si vuole ricordare che alcune grotte della valle, Su Bentu, la Voragine di Tiscali, così come Elighes Hartas e Su Mugrone hanno un cancello all’ingresso e le chiavi possono essere chieste al comune di Oliena compilando un modulo e inviandolo via mail PEC. Trovate il modulo allegato in .pdf

Riguardo il riattrezzamento chi deve organizzare un entrata a Su Bentu tenga presente che deve portarsi la corda per il primo vento e per la prima parte della ferrata (traversi)

  

Tore Buschettu