Menu:

News


Invito alla prudenza #StaySafe

A seguito del D.P.C.M.  del 26 aprile 2020 si è avuto un allentamento delle limitazioni che hanno caratterizzato la vita del nostro paese in questi ultimi mesi.

Anche la Regione Sardegna, in linea con quanto impartito dal Governo centrale, ha emanato alcune direttive che, se pur permettendo un graduale ritorno alla normalità, rimangono improntate alla salvaguardia della salute pubblica in considerazione del fatto che, ad oggi, l’epidemia dovuta al diffondersi del COVID-19, non è del tutto debellata.

Come Direttivo della Federazione Speleologica Sarda, unendoci al comunicato diffuso in questi giorni dalla Società Speleologica Italiana e dalla Commissione Centrale per la Speleologia e il Torrentismo CAI, esortiamo tutti gli speleologi sardi, oltre che al rispetto di quanto impartito dalle normative nazionali e regionali, al mantenimento di un atteggiamento corretto e prudente, evitando quelle situazioni che potrebbero metter in pericolo noi stessi e gli altri, non da ultimo il Soccorso Alpino che, in caso di necessità, si troverebbe ad intervenire in condizioni straordinarie.  Continuiamo con il buon senso che ha contraddistinto tutta la categoria nei mesi appena trascorsi.

La Federazione Speleologica Sarda prolunga la chiusura al pubblico delle sedi centrali del Catasto Speleologico Regionale, della Biblioteca Regionale di Speleologia di Monteponi e della sede del Catasto Speleologico di Nuoro.

Confidiamo nella massima collaborazione da parte di tutti gli speleologi sardi.

In allegato il Comunicato congiunto della Società Speleologica Italiana e della Commissione Centrale per la Speleologia e il Torrentismo del CAI e quello del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

 

Iglesias 09.05.2020