Menu:

News


Conferenza: "Esempi di valorizzazione e divulgazione del geoturismo"

 Conferenza tenuta dal dott. Enrico Collo e dal Dott. Roberto Curreli del 7 settembre 2018

La conferenza illustrerà il tema dell’escursionismo ed ha l’obiettivo di comparare le esperienze escursionistiche del Sulcis con quelle del Piemonte occidentale.

I tragitti escursionistici sulcitani presentano tipologie e gradi di difficoltà differenti ed affrontano sia paesaggi collinari sia montani, nei quali si incontrano molto spesso importanti testimonianze minerarie costituite non solo da gallerie, da discariche, ma soprattutto da edifici che raccontano per buona parte sia la storia che l’economia sulcitana degli ultimi due secoli, in parte intelligentemente recuperati, tra i quali quelli della miniera di Rosas a Narcao e della Grande miniera di Serbariu a Carbonia, ed altri in via di valorizzazione come la miniera di Sa Marchesa nel comune di Nuxis dove verrà svolto l’evento. Durante i percorsi si incontrano interessantissimi siti archeologici sia preistorici che storici appartenenti a diversi periodi. Tali complessi sono inseriti in un ambiente naturale di altissimo pregio, contornati da importanti formazioni geologiche tra le più antiche d’Europa e da un’eccezionale combinazione di specie floristiche, le quali costituiscono il tipico bioma della stupenda macchia mediterranea, dove vive una singolare fauna compreso il magnifico Cervo sardo. Altra caratteristica è la varietà delle coste con le diverse tipologie, infatti sono presenti le coste alte e rocciose tipiche delle formazioni vulcaniche presenti nell’isola di San Pietro e Sant’Antioco oltre che l’alternanza di coste alte e arenili di grandi e piccole dimensioni originatesi dall’erosione delle rocce calcareo-dolomitiche, scistose e granitiche del Golfo di Palmas-Porto Pino e Teulada-Pula.

Per quanto riguarda i paesaggi dell’alto cuneese, il dott. Enrico Collo, geologo e scopritore dell'orma del Ticinosuchus ferox, rettile del Permiano antenato dei Dinosauri, opera da diversi anni, organizzando escursioni didattico-ricreative, nell’altopiano della Gardetta, a 2400 metri in Valle Maira, una delle meraviglie naturali del Piemonte. La valle circondata da maestose montagne, fra le quali spicca Rocca La Meja la cui cima è per buona parte dell’anno innevata, offre percorsi adatti a tutte le età che consentono di godere di panorami mozzafiato, della tipica fauna, tra cui le stupende e dolcissime marmotte, e della flora variopinta. Il dott. Collo organizza inoltre delle serate astronomiche in alta montagna, avvalendosi della limpidezza dell'aria e dell’alta quota, osservando le stelle e i pianeti.