Menu:

News


Considerazioni sull'acquifero carsico del Supramonte di Francesco Murgia

Qui sono illustrate le modalità con le quali si propaga un tracciante (in verde) nell'acquifero del Supramonte, che alimenta le sorgenti di Su Gologone. Nella parte finale del grafico è evidente che il tracciante permane nell'acquifero per lungo tempo, anche dopo un'eventuale piena (in blu). Le deiezioni delle carcasse dei maiali seppelliti in zona Urzulei si comporterebbero esattamente come la fluoresceina, accumulandosi nell'acquifero e inquinando per lungo tempo le acque sotterranee. 

Considerato che la sorgente di Su Gologone approvvigiona i paesi di Oliena e Dorgali, diverse migliaia di persone, credo che l'Unità di Progetto per l'eradicazione della peste suina debba prendere in seria considerazione quanto sto scrivendo.
 
Gli speleologi queste cose le hanno dette già dal 2008 e stanno continuando a dirle … vedete voi …!
 
Francesco Murgia