Menu:

Federazione


Regolamento FSS

Art. 1) – La domanda di adesione scritta presentata dai Gruppi Grotte alla Federazione Speleologica Sarda deve essere controfirmata da due Gruppi soci e viene accettata solo dall'Assemblea, con voto favorevole della metà + 1 (o frazione di 1) dei presenti. Alla domanda vanno allegati copia dell’atto costitutivo e dello Statuto, cariche sociali ed elenco dei soci. Trascorso un anno dall'accettazione della domanda, il Gruppo viene ammesso nella FSS solo dopo secondo voto favorevole dell'Assemblea.

Art. 2) - Ogni Gruppo è libero di svolgere in qualunque territorio della Sardegna ricerche esterne, esplorazione di nuove grotte, visite e studi nelle cavità già conosciute e qualunque altra attività speleologica, escluso quanto previsto dall'Art. 15 del presente Regolamento.

Art. 3) - I Gruppi aderenti alla FSS devono presentare ogni anno una relazione semplice sull'attività svolta e l'elenco degli iscritti. Il termine fissato per la presentazione è quello della data dell'Assemblea del mese di giugno dell'anno successivo al quale si riferisce l'attività. I Gruppi sono inoltre obbligati ad assicurare i propri soci e devono presentare annualmente copia del contratto di assicurazione.

Art. 4) - Tra le varie iniziative di salvaguardia, la FSS promuove iniziative di tutela e conservazione di quelle cavità di particolare interesse e bellezza che ritenga possano essere minacciate di danneggiamenti, in accordo con le autorità competenti.

Art. 5) - Il Consiglio Direttivo istituisce delle Commissioni che operino in settori della speleologia regionale e nomina i relativi Responsabili. Tali nomine devono essere ratificate dall'Assemblea.

Art. 6) - La Federazione cura la pubblicazione di una rivista periodica (Sardegna Speleologica), la cui gestione è affidata a un Direttore e a un Comitato di Redazione. Direttore e Comitato di redazione vengono nominati dal Consiglio Direttivo con ratifica da parte dell'Assemblea.
Il Comitato di Redazione, coordinato dal Direttore, svolge tutte le mansioni relative al funzionamento della Rivista, e ha facoltà di non accettare per la pubblicazione lavori e articoli non ritenuti idonei. Per necessità di gestione finanziaria, ogni Gruppo è tenuto ad acquistare un certo numero di copie, stabilito dall'Assemblea, di ogni fascicolo della rivista.

Organi 

Art. 7) - L'Assemblea è composta da un rappresentante per ogni Gruppo aderente. Ad essa possono comunque prendere parte un numero illimitato di iscritti ai Gruppi della FSS, la cui presenza contribuisce a rendere le varie discussioni più valide e complete. Non sono ammesse deleghe.

Art. 8) - L'Assemblea si riunisce ordinariamente due volte l'anno, nel mese di gennaio e nel mese di giugno. In caso di necessità l'Assemblea può essere indetta in mesi diversi. L'Assemblea del mese di gennaio è dedicata alla presentazione dei resoconti annuali, dei bilanci, dei programmi e, ogni 3 anni, alle votazioni per il rinnovo delle cariche sociali.

Art. 9) - Di norma, alla scadenza triennale, l'Assemblea elegge prima il Presidente e quindi i sei Consiglieri.
Le votazioni avvengono a scrutinio segreto, mediante schede. Per l'elezione del Presidente nella scheda si mette un solo nome dei candidati, mentre per l'elezione dei Consiglieri si possono mettere sino a sei nominativi.
Successivamente, sempre nella stessa seduta, vengono eletti i tre Revisori dei Conti e i due Probiviri, per i quali non è obbligatorio ma facoltativo lo scrutinio segreto.
In caso di rinuncia di un consigliere, subentra al suo posto il primo dei non eletti.

Art. 10) - L'elezione del Presidente richiede il voto favorevole di oltre il 50% dei Gruppi presenti all'Assemblea. Per cui nel caso di più candidati, se nessuno raggiunge il quorum stabilito, si fa il ballottaggio fra i primi due.

Art. 11) - Il Consiglio Direttivo si può riunire, se necessario, congiuntamente al Comitato Tecnico del Catasto o altre Commissioni.

Parte Finanziaria 

Art. 12) - Le entrate finanziarie della FSS sono costituite dalle quote sociali dei Gruppi Grotte aderenti, eventuali contributi, elargizioni, lasciti, sovvenzioni da parte di Persone o Enti pubblici e privati.
Le quote sociali annuali, il cui ammontare viene stabilito dall'Assemblea, devono essere pagate entro il 31 gennaio di ogni anno. Esse devono essere versate al Tesoriere, il quale rilascerà apposita ricevuta.

Art. 13) - Il Presidente e il Tesoriere sono cointestatari dei c/c o libretti postali o bancari della FSS, con firme disgiunte.
Il Tesoriere può affidare somme in danaro al Presidente o ai Consiglieri per le spese di ordinaria amministrazione. Essi presenteranno poi regolare resoconto scritto delle spese sostenute.
Il Tesoriere tiene la contabilità su apposito libro contabile a fogli numerati, firmato dal Tesoriere stesso e controfirmato dal Presidente. Tale libro può essere richiesto in visione dal Consiglio Direttivo, dall'Assemblea e dai Revisori dei Conti.

Art. 14) - I Revisori dei Conti controllano il buon andamento della contabilità, verificando con esattezza i dati riportati sul libro contabile al termine di ogni anno sociale.

Varie 

Art. 15) - Per le grotte e i rami di nuova scoperta i Gruppi possono richiedere per iscritto il diritto all’esclusiva per 1 anno, prorogabile di anno in anno in modo motivato sino a un massimo di 3 anni, per poter effettuare esplorazione, rilievi, studi ed altre attività.
Gli altri Gruppi nel frattempo devono garantire il diritto all’esclusiva e non possono effettuare in tali grotte esplorazioni, rilievi e pubblicazioni, mentre le visite possono essere effettuate solo in accordo con il Gruppo che ha chiesto l’esclusiva.

Art. 16) - I rapporti tra i Gruppi e i singoli speleologi devono essere improntati ad una collaborazione e ad un reciproco rispetto sia delle persone che delle attività da esse svolte.

Espulsione e Decadimento dei Gruppi

Art. 17) - L'espulsione di un Gruppo dalla FSS può essere decisa dall'Assemblea, con voto favorevole dei 2/3 dei Gruppi aderenti, nei seguenti casi:
 

  1. Inosservanza delle disposizioni dello Statuto e del Regolamento della FSS, nonchè del Regolamento del Catasto e delle decisioni prese dall'Assemblea e dal Consiglio Direttivo.
  2. Il Gruppo può essere espulso nel caso in cui esso compia palesemente atti, ovvero scritti, che siano lesivi nei confronti della FSS.
  3. Il Gruppo può essere espulso qualora esso causi danneggiamenti al patrimonio speleologico e carsico.

Art. 18) - I Gruppi possono essere dichiarati decaduti nei seguenti casi:

  1. Inattività speleologica. Il Gruppo può essere considerato decaduto nel caso in cui venga accertato che non svolge più attività speleologica.
  2. Morosità. Se entro la data dell'Assemblea di inizio d'anno non viene effettuato il pagamento della quota dell’anno precedente.
  3. Non partecipazione. Se non si partecipa a tre Assemblee ordinarie consecutive, anche se si pagano regolarmente le quote.

La posizione dei Gruppi nei casi su esposti viene esaminata dal Consiglio Direttivo.

Art. 19) - I Gruppi decaduti possono ripresentare domanda di adesione e in caso di accettazione da parte dell'Assemblea, se la domanda viene presentata entro due anni dal decadimento, essi possono rientrare immediatamente in Federazione senza dover aspettare un anno come previsto per i nuovi iscritti.

Modifiche del Regolamento

Art. 20) - Le modifiche al presente Regolamento possono essere fatte dall'Assemblea, con voto favorevole di almeno 2/3 dei Gruppi aderenti.

Il presente Regolamento è stato approvato in data 8 luglio 2001.